Non deve essere facile lasciare la tua casa, la tua vita, scappare con i vestiti addosso e uno zaino o una valigia dalla tua città o dal tuo paese senza sapere se un giorno sarai in grado di tornare nel luogo in cui sono tutti i tuoi ricordi. Ancora peggio è lasciare vedere la tua casa bombardata, quindi sognare di tornare è ancora più difficile.

Questo è ciò che una donna ucraina, Irina Maniukina, 48, trovato: la sua casa, nella città di Bila Tserkva, vicino a Kiev, aveva subito numerosi danni e per sicurezza ha dovuto lasciare. Apprese mentre era al mercato che un missile era caduto a meno di dieci metri da casa sua, dove si trovava sua figlia Karina, che riuscì a uscire illeso.

Prima di fuggire in cerca di un posto più sicuro, Irina tornò a casa per salutarla. Trovò tutte le porte e le finestre sfondate, detriti ovunque e persino la stanza dell’altro figlio, Anton, 23 anni, bruciata; ma il suo pianoforte, un bellissimo pianoforte a coda bianco, resistette, grazie al fatto che era protetto da una copertura.
Nel video registrato da sua figlia Karina, puoi vedere come Irina solleva la custodia del pianoforte e, dopo aver rimosso schegge e polvere, inizia a suonarla magistralmente, una registrazione che è diventata virale e ha fatto il giro del mondo. Sceglie lo studio numero 1, opus 25, di Frédéric Chopin, in un’interpretazione che è magnetica e che non smette di suonare mentre sua figlia, che sta ancora registrando, attraversa le diverse stanze della casa, tutte distrutte dall’attacco russo.

Molti internauti che hanno visto il video hanno trovato enormi somiglianze tra questo momento e la scena centrale del film Il pianista di Roman Polanski, interpretato da Adrien Brody.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.