Un impatto importante sulla salute dell’intestino attraverso l’attività microbica è anche causato da un fattore spesso trascurato. Dove la digeribilità viene utilizzata come strumento per calcolare i nutrienti disponibili per l’animale, l’altra parte dell’ingrediente, la parte che non viene digerita finirà come nutrienti per i batteri nell’intestino posteriore. Negli animali più anziani, questo può essere controllato dall’intestino stesso. Ma in un maialino appena svezzato o un pulcino appena nato la microflora sta ancora lottando per trovare un equilibrio.